Crea sito

 

 

Guida alle principali bugie su Israele

 

 

<< Lo strumento privilegiato dei detrattori di Israele è la propagazione di affermazioni assurde e prive di fondamento, nella speranza che diventino verità convenzionali. >>

 

Premessa: sugli ebrei e su Israele esiste una imponente disinformazione che cresce di continuo, il tutto volto a metterli in cattiva luce. I risultati sono che i fatti vengono stravolti, la storia viene riscritta, i media ed internet rendono una idea falsa di Israele, degli ebrei e della questione palestinese.

Chi c'è dietro tutto questo? Principalmente persone disinformate che continuano a ripetete a pappagallo quello che antisemiti, ciarlatani, neonazisti ed estremisti islamici vanno affermando: così facendo si è diffusa una disinformazione assurda, tale che se la gente andasse a ricercare informazioni in merito difficilmente troverebbe qualcosa di corretto, anche perché questa disinformazione è purtroppo arrivata anche in media apparentemente seri.

L'obbiettivo di chi mette in giro falsità del genere è quello di delegittimare Israele non potendolo attaccare diversamente: è il nuovo fronte dell’antisemitismo.

 

 

I miti più diffusi su Israele e sui palestinesi spiegati in breve

 

Le 12 principali bugie su Israele

 

La bufala dell’apartheid in Israele

 

In Israele c’è l’apartheid verso gli arabi?

 

Israele sta attuando un genocidio contro i palestinesi?

 

Israele fu responsabile per il massacro di profughi palestinesi a Sabra e Shatila?

 

Israele ha utilizzato bombe al fosforo contro i palestinesi nell'operazione Piombo Fuso?

 

Sono vere le mappe che dimostrano l'espansione territoriale da parte di Israele?

 

I sionisti hanno rubato la terra dei palestinesi?

 

Gli insediamenti israeliani sono illegali? Le colonie stanno rubando terra ai palestinesi?

 

La falsità che il sionismo sia una forma di razzismo

 

Suscitare l’odio contro Israele per mezzo delle false citazioni

 

La maggior parte dei palestinesi è originaria della Palestina?

 

Le bugie su Gerusalemme e su Gesù contro Israele

 

La cultura della menzogna contro Israele nel mondo arabo

 

Rapporto Amnesty: mai cosi mendace e fazioso contro Israele

 

Come manipolare le risoluzioni dell'ONU contro Israele

 

I palestinesi ricevono solo un quarto dell’acqua pro capite di quella che riceve Israele?

 

Il Sionismo è imperialista?

 

Gli insediamenti Israeliani sono illegittimi?

 

10 diffuse bugie su Israele

 

Altre 10 bugie diffuse su Israele

 

Quel paragone osceno tra Shoah e questione palestinese

 

La calunnia dell'acqua contro Israele

 

Espressioni usate per manipolare la verità su Israele e palestinesi

 

Parlare bene di Israele non basta, è necessario lottare contro la disinformazione

 

 

 

Si raccomanda inoltre di visitare la sezione "Miti e fatti sul conflitto arabo-israeliano" che contiene ulteriori argomenti di questo tipo

 

 

 

Quell’impalpabile confine fra critica e istigazione all’odio, sicuramente scavalcato dalle menzogne. C’è qualcosa di spaventoso nella facilità con cui si dà credito ad ogni accusa contro Israele (e non alle sue smentite); c’è qualcosa di agghiacciante nell’insostenibile leggerezza con cui si trasforma Israele in un mostro.

Le lampanti menzogne contro Israele non rientrano nei limiti della critica legittima, e costituiscono invece una pura e semplice istigazione all’odio. Quando Israele viene continuamente accusato di commettere un genocidio contro i palestinesi, questa non è critica, bensì una “calunnia del sangue” (sullo stile di quelle medioevali che accusavano gli ebrei di infanticidi rituali, avvelenamento dei pozzi e cose di questo genere). Quando Israele viene continuamente accusato di essere l’erede di Hitler, o quando le Forze di Difesa israeliane vengono definite “naziste” per la morte di due palestinesi durante una manifestazione violenta, questa non è critica: è antisemitismo.

I tumulti e le angherie del sanguinoso pogrom della Kristallnacht, la Notte dei Cristalli del novembre 1938, non furono l’effetto di critiche contro i comportamenti degli ebrei: furono il frutto di istigazione all’odio basato su una montagna di ingiurie e menzogne. Una parte significativa degli attentati terroristici, tra cui probabilmente quello di Bruxelles, sono il risultato di un analogo lavaggio del cervello che trasforma i “nemici” in veri e propri rappresentanti di Satana, espressioni del Male assoluto.

 

 

 

 

Le verità sul medio oriente

oltre la propaganda antisemita

http://veromedioriente.altervista.org