Esempi di disinformazione dei media su Israele Parte 2

 

 

Cronache scorrette, menzogne omissive, capovolgimenti della realtà, articoli che esprimono i propri desideri anti-israeliani invece che la realtà, il tutto su quotidiani italiani:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=41259

 

Il virus della menzogna omissiva volta alla disinformazione colpisce ancora, nonostante si parla di un famoso quotidiano italiano:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=11&sez=110&id=41266

 

I quotidiani italiani spaccialo bufale contro Israele per verità:

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=13&sez=110&id=41337

 

I quotidiani italiani di sinistra italiani hanno una costanza incredibile nel diffondere incredibili menzogne su Israele, come dimostrato da gran parte dei link precedenti ed anche dai seguenti:

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=41354

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=110&id=41463

 

Analisi surreali appaiono sui quotidiani italiani, arrivando perfino a far capire che se c'è odio islamico è perché Israele se l'è cercato:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=41405

 

Non è un caso che tutte le testate di uno stesso impero mediatico siano impegnate nel fare disinformazione contro Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=41446

 

In Italia esistono i massimi interpreti della menzogna omissiva, una particolare dote che consiste nel mescolare le carte, in modo particolare per ciò che riguarda i numeri, ma soprattutto nell'esclusione di tutti quei fatti che possono far capire ai lettori che la realtà non è quella che si racconta. Seguono due capolavori di stravolgimento della realtà, ovviamente a danno di Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=41438

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=4&sez=110&id=41498

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=110&id=41594

 

Ennesimo esempio di propaganda contro Israele su un noto quotidiano italiano, fino al punto di attribuire intenzioni e manovre al governo israeliano che rivelano, come veritiera, soltanto la disinformazione dello stesso autore:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=41471

 

 

Sui quotidiani italiani si dimostra regolarmente di non sapere quello che si di dice quando si parla degli ebrei e di Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=41520

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=110&id=41627

 

Perfino l'ANSA fa una incredibile disinformazione su Israele con menzogne omissive e reali:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=24&sez=110&id=41570

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=42480

 

Tra menzogne ed assurdità, i quotidiani italiani ci fanno sapere che Israele non ha il diritto di costruire appartamenti nella sua capitale, e fanno passare un normale quartiere per una colonia:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=41613

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=41628

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=42301

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=42781

 

Un manuale di storia italiano che incredibilmente disinforma su Israele e la sua storia, facendo trasparire il solito antisemitismo dei nostri giorni:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=41631

ed una altro testo scolastico non fa di meglio:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=120&id=41910

 

Pallywood all'opera per disinformare su Israele: Gerusalemme, quartiere di Silwan. Lo scorso autunno un automobilista viene attaccato da un gruppo di palestinesi e, per mettersi in salvo dalle sassate, scappa investendone uno. La condanna di Israele è praticamente unanime sui quotidiani italiani

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=4&sez=110&id=36829

che pubblicano diverse immagini dell'investimento e dell'auto e dei palestinesi presenti.
Troppe immagini, troppi video. Era evidente la montatura, IC lo dimostrò già allora pubblicando un video dove si vedeva chiaramente il palestinese buttarsi contro l'auto e i fotografi pronti a riprendere la scena

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=&sez=270&id=36903

Il link che segue rimanda al video montato da Ruben Salvadori, un reportage ampliato che dimostra come Pallywodd sia una macchina ben oliata quando si tratta di diffondere disinformazione contro Israele:
http://www.youtube.com/watch?v=T_Dx9LjnQOY

 

 

I quotidiani italiani riportano senza pudore la propaganda dei nemici di Israele mostrando perfino le sue immagini propagandistiche:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=41643

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=110&id=41663

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=110&id=41724

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=120&id=41851

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=7&sez=110&id=42008

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=110&id=42399

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=110&id=42801

 

Agenzie giornalistiche spacciano la stella delle brigate rosse che imbratta il monumento del Papa per la stella di Davide degli ebrei:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=24&sez=110&id=41682

 

Nei nostri media l'informazione internazionale è unanimemente concorde a deformare l'informazione sul medio oriente, sui Paesi arabi, soprattutto ignorando, e quindi non riportando al pubblico, nuovi episodi, nuove notizie, nuovi fatti importanti e significativi che non rientrano nel loro schema stucchevole: la "primavera araba", promessa di libertà, il multiculturalismo come occasione di dialogo, Israele come colpevole di tutti i mali, l'Occidente oppressivo e colonialista che deve pagare il suo debito con l'innocente Terzo Mondo.

Il notiziario internazionale dei giornali italiani, insomma, è intessuto di falsità, censure, mezze verità, informazioni unilaterali. La realtà vera non ci entra quasi mai, con poche eccezioni. Ma non importa, perché come nelle pagine di politica interna, si è persa completamente la nozione che il dovere del giornalista sia di informare, di individuare i fatti rilevanti e di raccontargli con i dettagli necessari al pubblico. Certo, c'è un lato soggettivo in quella qualificazione "rilevanti"; ma fino a un certo punto, almeno per persone intellettualmente oneste.

Ma i giornalisti italiani di politica interna e per noi soprattutto estera, almeno la maggior parte di loro, hanno perso da tempo l'onestà intellettuale, non darebbero mai una notizia che va contro le loro convinzioni (o le convinzioni di chi li paga), non cercano di raccontare le cose come stanno, ma come pensano dovrebbero essere viste. Non sono giornalisti, sono preti che dicono l'omelia, sindacalisti che distribuiscono il volantino, agit-prop che "mobilitano" il popolo. E pretendono anche che i loro volantini e le loro omelie siano pagate:
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=41790

 

I giornali di sinistra ricorrono perfino a paragoni assurdi pur di perseguire la loro linea anti-Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=41869

 

I soliti media anti-Israele tentano di disinformare e colpire in modo spregevole Israele anche quando è virtualmente impossibile farlo in quanto dovrebbero raccontare di uno scambio di un rapito israeliano contro 1027 criminali palestinesi:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=41884

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=41894

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=41895

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=110&id=42074

e

http://www.focusonisrael.org/2011/11/02/sergio-romano-pregiudizio-antisraeliano/

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=110&id=42203

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=280&sez=110&id=42403

 

Perfino noti programmi televisivi di inchiesta diffondono propaganda contro Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=41896

e

http://www.focusonisrael.org/2011/10/26/iene-mediaset-tunnell-striscia-gaza-pelazza/

 

Noti giornali di sport mentre riportano eventi sportivi non riescono a trattenersi dal fare disinformazione contro Israele:

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=236&sez=120&id=41984

e sempre su notizie sportive, lo stesso fa un quotidiano cattolico:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=1&sez=110&id=42029

 

Ennesimo video manipolato per diffondere odio contro Israele su un episodio riguardante un bambino:

http://www.focusonisrael.org/2011/10/26/disinformazione-israele-3/

 

Incredibilmente, la propaganda contro Israele esce anche dal Ministero degli Esteri italiano:
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42046

 

Israele viene attaccato da Gaza in modo inequivocabile, ma alcuni quotidiani italiani tentano lo stesso di fare disinformazione:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=42045

 

Persone note, anche del mondo politico come il sottosegretario degli esteri italiano, rilasciano dichiarazioni piene di disinformazione su Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=110&id=42106

 

Quando i giornalisti non sanno che scrivere sul Medio Oriente, semplicemente attaccano Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=41&sez=110&id=42134

 

Dichiarazioni antisemite di un presidente di una squadra di calcio, ignorate dai media:

http://www.focusonisrael.org/2011/11/07/zamparini-palermo-pregiudizio-antisemita/

 

Da Gaza continuano i lanci di razzi, ma in Italia si parla solo della reazione israeliana: i palestinesi continuano con cadenza periodica a sparare missili sui civili inermi israeliani. E perché non lo sapete? Semplice, perché i giornali italiani, come quelli di mezzo mondo, si attengono alle disposizioni della propaganda e degli attacchi coi razzi non parlano, citano solo le "sanguinose" reazioni israeliane, come quando i cattivi "colonialisti" colpiscono degli innocenti lanciatori di razzi, magari capi importanti. Non raccontando le imprese eroiche di questi ultimi si manca di fare loro onore; ma l'importante è far apparire i colonialisti sionisti imperialisti in tutta la luce abbagliante della loro crudeltà:
http://www.focusonisrael.org/2011/11/07/gaza-razzi-terrorismo-palestinese-2/

 

I giornali disinformano su Israele perfino quando parlano dei beduini nel Negev:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=41&sez=110&id=42201

 

Episodi clamorosi di antisemitismo da parte dei nemici di Israele non sono riportati dai quotidiani italiani:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=61&sez=110&id=42285

D'altronde la visione di questi nemici è riportata in modo fortemente irreale:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=42298

 

I giornali, invece di riportare fatti oggettivi sui negoziati di pace, si dileggiano in insinuazioni personali e teorie complottiste contro Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=42311

 

I giornali scambiano il turismo dei gay in Israele per propaganda:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=4&sez=110&id=42401

 

Israele, uno stato democratico, nel quale l'uguaglianza dei diritti è una delle basi dello Stato, viene descritto quale oppressore dei palestinesi, mentre il mondo arabo-palestinese, che i gay li perseguita quando non li ammazza, viene presentato come un luogo dove esistono addirittura gruppi gay organizzati. Semplicemente pazzesco.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=8&sez=120&id=42410

 

L'Ansa, solo dopo molte proteste, cancella un articolo di totale propaganda di odio contro Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42405

 

L'Unesco cerca di rubare la storia di Israele e del suo popolo ma, secondo un inserto di un importante quotidiano italiano, il ladro è lo Stato ebraico:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=58&sez=110&id=42438

 

Una delle più importanti agenzie di viaggio reclamizza un viaggio riportando la propaganda disinformativa dei nemici di Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42446

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42471

 

Quotidiani che parlano di Israele incredibilmente dimostrando di non essere informati in materia, contribuendo a fare disinformazione a suo danno:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=41&sez=120&id=42456

 

Per i quotidiani italiani, ogni occasione è buona per attaccare Israele ed attribuirgli responsabilità che non ha:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=41&sez=120&id=42464

 

Un noto quotidiano italiano trasforma un efferato terrorista in un "comandante":

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=120&id=42476

 

Israele ammazza due terroristi ma la stampa e la televisione sono uniti nel disinformare:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999910&sez=110&id=42549

 

L'inserto settimanale di un noto quotidiano ha una ossessione per i lati negativi di Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=58&sez=120&id=42546

 

Un'agenzia stampa cattolica che confonde i detenuti palestinesi con prigionieri politici:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=281&sez=110&id=42593

 

Disinformare su Israele con parole e omissioni:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=42601

 

Per capire come agisce il doppio standard nell’ informazione che i media forniscono su Israele, niente di più illuminante che leggere con occhio attento le opinioni di uno dei commentatori più autorevoli di politica estera di quello che fu,un tempo, il grande giornale della borghesia italiana:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=157&sez=120&id=42632

 

Perfino il mensile dei consumatori soci di una importante catena di supermercati si dà alla disinformazione più totale su Israele, arrivando addirittura a cancellarlo dalle carte geografiche:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=283&sez=110&id=42770

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42989

 

Riportare solo la notizia del raid israeliano nella Striscia di Gaza e le sue conseguenze, senza specificarne la causa (il lancio di razzi dalla Striscia) è la tecnica che utilizza una nota agenzia di stampa per disinformare meglio i lettori:
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=61&sez=110&id=42786

 

Una emittente specializzata in news che copre tutta l'Europa si è dedicata alla disinformazione metodica a danno di Israele:

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=121&sez=110&id=42804

 

Israele si difende dai suoi aggressori ma il punto di vista ascoltato dai quotidiani è sempre solo quello arabo. Perché?

La stessa cosa fanno agenzia di stampa ed importanti reti televisive specializzate nell'informazione: Israele si difende dagli attacchi di Hamas, ma passa sempre per aggressore. Perchè?

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=4&sez=120&id=42937

e

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=61&sez=110&id=43052

e

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=102&sez=120&id=43245

 

Il silenzio sconcertante dell'Occidente di fronte al massacro della famiglia Fogel_ a un anno di distanza, non solo i media ma anche coloro che dichiarano di deplorare la violenza su entrambi i fronti del conflitto israelo-palestinese, sono rimasti in assoluto silenzio sul massacro di Itamar.Nessuna parola di condanna sull’assassinio di innocenti è stata detta dalle associazioni per i diritti umani e dalle ONG. L’anniversario del massacro dei Fogel ci ricorda che il mondo accetta l’assassinio di bambini ebrei. Lo scrittore olandese Leon de Winter ha espresso tutto questo molto bene: “L’anti-semitismo è di nuovo salonfaehig”, usando il termine tedesco che significa “socialmente accettabile”. Oggi non possiamo trarre altre conclusioni. Quando la morte di Ebrei innocenti non viene neppure presa in considerazione, è perché la morte degli Ebrei non conta nulla. Questa è la lezione più importante di Itamar: il “mondo civilizzato” si è già riconciliato con sé stesso in prospettiva di una nuova “Shoah”.

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=8&sez=120&id=43587

 

Perfino dei pupazzi di neve vengono strumentalizzati dai media per cercare di dare una immagine negativa di Israele:
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=24&sez=120&id=43633

 

150 razzi dalla Striscia contro Israele in 4 giorni: Israele ha il diritto e il dovere di difendersi. Per alcuni giornali, invece, dovrebbe lasciarsi bombardare. Come al solito a questi giornali non interessano le potenziali vittime israeliane. Israele ha il diritto e il dovere di garantire la sicurezza dei propri cittadini, anche quando significa colpire terroristi di Hamas. Uno Stato quando viene attaccato si difende, non è ben chiaro per quale motivo Israele dovrebbe fare eccezione.

Colpire terroristi e impedire loro di compiere stragi di civili innocenti rientra nei criteri della legalità internazionale. Da anni, ogni giorno, piovono sulle città Israeliane missili, colpi di mortaio, razzi Katiuschia, senza contare i colpi dei cecchini e gli attentati, ed è allucinante che non esista una rivolta nel mondo che urli ai palestinesi che basta, che è troppo, che una nazione sovrana, libera, democratica e civile non può essere prigioniera del terrorismo dei propri vicini.

I giornali scrivono anche che i missili da Gaza su Israele sono una risposta al raid, ignorando che da mesi cadono missili su Israele. I titoli e gli articoli portano scritto "uccisi/strage" di "palestinesi/civili" e sono totalmente disinformanti, chiamare palestinesi/civili dei terroristi significa ingannare i lettori.
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=43750

e

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=43719

e

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=41&sez=120&id=43761

 

Come si costruisce una notizia, quando un falso palestinese anti-israele diventa vero con la complicità dei giornalisti consapevoli:
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=43723

 

Sui quotidiani comunisti l'ennesimo tentativo di delegittimare lo Stato ebraico. L'articolo ripercorre la persecuzione e lo sterminio degli ebrei durante il nazismo. Lo fa, però, con uno scopo preciso, sostenere che ". Incoraggiando gli ebrei ad emigrare in Palestina l’Europa ha trasferito in un fazzoletto di terra la soluzione del disastro più grande della sua civilità, facendo dello stato israeliano la copertura delle sue rimozioni, di cui gli chiede di farsi carico". La nascita di Israele non ha nulla a che vedere con i sensi di colpa dell'Europa nei confronti degli ebrei per la Shoah.
Il sionismo, movimento che ha ispirato e portato alla nascita di Israele, si è sviluppato prima dell'ascesa dei regimi nazifascisti in Europa. Le due cose non sono collegate. Lo Stato ebraico non è un risarcimento. Sostenere questa teoria è solo uno dei tentativi in corso per delegittimare lo Stato ebraico. Manca, stranamente, l'altro tormentone caro al quotidiano, quello di Israele che, invece di imparare dalla Storia, ora infligge ai palestinesi le stesse sofferenze patite dagli ebrei durante la Shoah. Manca in forma esplicita, ma è tra le righe, nella frase : " la politica sbagliata dei governi israeliani, le giuste rivendicazioni del popolo palestinese e l’odio che il conflitto ha generato ".
Le giuste rivendicazioni del popolo palestinese? Facciamo notare che lo Stato palestinese sarebbe potuto nascere insieme a quello ebraico. Sono stati gli arabi a rifiutarlo e ad attaccare da subito Israele. E basta vedere come, nel corso dei decenni, sono andate le trattative. La controparte araba ha sempre rifiutato qualunque accordo. E' perciò evidente che ciò che rivendicano i palestinesi non è uno Stato, quanto la cancellazione di Israele. Questa sarebbe una 'giusta rivendicazione'? E i razzi di Hamas? Anche quelli sono 'giuste rivendicazioni'?

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=41&sez=120&id=43897

 

Incredibili deliranti accuse in un video di un noto quotidiano italiano nei confronti di come Israele tratta i cristiani. Si esprime esattamentee l'opposto della realtà con affermazioni del tipo: “Israele discrimina i cittadini cristiani” e “Con la nascita dello Stato d’Israele, è iniziato l’esodo dei cristiani dalla Terra santa” , quando in tutti i paesi mussulmani i cristiani stanno diminuendo velocemente ed in Israele è l'unico luogo dove aumentano, quando nella maggior parte dei paesi mussulmani i cristiani vengono apertamente perseguitati e sono privati di molte libertà mentre in Israele nessuno dà fastidio loro e hanno piena libertà come in Europa. Insomma, l'ennesimo tentativo di fare disinformazione slegata dalla realtà dei fatti:

http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=44122

 

 

Segue pagina 3

 

 

Le verità sul medio oriente

oltre la propaganda antisemita

http://veromedioriente.altervista.org